WEBSEITE - dt.
WEBSITE - engl.
WEBSITE - franz.
WEBSITE - nl
WEBSITE - ital.
WEBSITE - span.
WEBSITE - jap.
  • Schriftgröße: 
  • A
  • A
  • A

Il carcere universitario (Universitätskarzer)

Münzgasse 20
72070 Tübingen
Cittadini accademici non furono soltanto professori e studenti, bensì anche il personale di servitù delle famiglie dei professori, artigiani e tipografi – tutti loro godevano di questa posizione privilegiata, la quale comportava anche l’esonero fiscale e daziale. Per i casi giuridici che riguardavano i cittadini universitari era competente il senato con il giudice supremo, il rettore. La pena detentiva nel carcere veniva applicata nei seguenti casi: per chi si fidanzava clandestinamente, si ubriacava, marinava le prediche, violava il regolamento circa i vestiti da indossare, giocava a dadi e si comportava da vandalo durante la notte. Delitti, questi, che gli studenti solitamente commettevano. Per eliminare i disegni graffiti dei detenuti, l’Università, nel 1736, incaricò il pittore Gottfried Schreiber di pitturare nelle sale del carcere delle rappresentazioni e versetti biblici e antichi.